COMUNICATO STAMPA OPEN DAY DEPURAZIONE MONZA

In relazione a quanto dichiarato dal Sindaco di Monza in occasione delll’Open Day dell’impianto di depurazione di Monza del 19 dicembre 2015 riteniamo di dover fornire qualche precisazione.
Nel mese di dicembre del 2013 il Comitato Beni Comuni proponeva esposto all’ANAC in relazione alla modifica del progetto dell’impianto di depurazione di Monza. La variante al Master Plan era illegittima in quanto non è possibile apportare una variante di tale portata ad un appalto aggiudicato. La modifica determinava inoltre un consumo di suolo e un insignificante risparmio economico (tutto da dimostrare).
L’esposto all’ANAC veniva poi presentato al Movimento 5 Stelle che lo sottoscriveva e presentava con i Consiglieri Fuggetta e Sana. In data 13 gennaio 2014 l’Amministratore Unico di Alsi Spa, Carimati, insieme allo staff dirigenziale e qualche consulente, presentava la modifica del Master Plan nel Consiglio comunale di Monza al fine di ottenerne l’approvazione. Significativa a tal proposito è la pagina apparsa sul blog del consigliere PD Lamperti. Ovviamente in quella occasione il Movimento 5 Stelle prese una posizione contraria a quella di Alsi e in definitiva del Sindaco e del PD, che appoggiavano l’esposizione del Carimati.
In data 17 marzo 2015 Brianzacque presentava un nuovo progetto, nato dall’elaborazione dei propri tecnici interni, alla cittadinanza. Tale progetto appare completamente diverso sia dal Master Plan originario da 65.000.000 €, sia da quello presentato in data 13 gennaio 2014 in Consiglio a Monza.
Alla fine di Marzo 2015 il Consiglio comunale di Brugherio doveva deliberare l’approvazione di una convenzione con Brianzacque per questo nuovo progetto dell’impianto di depurazione. Il consigliere Monachino del Movimento 5 Stelle chiedeva parere al Comitato sul punto. Il Comitato consigliava di votare a favore del progetto, ritenuto meritevole, purché visti i precedenti della Brianzacque si potessero verificare i lavori ed esercitare un controllo democratico sulla struttura, fino ad allora impedito da un management non all’altezza e implicato in numerose vicende giudiziarie.
Tutto ciò veniva comunicato all’Amministratore Delegato Boerci da parte di Monachino. Il primo incontro veniva poi fatto alla fine di aprile 2015. Seguirono poi altri contatti.
Cosa è successo tra il 13 gennaio 2014 e il 17 marzo 2015? In data 14 luglio 2014 l’ANAC accoglieva le nostre rivendicazioni e quindi la possibilità di modifcare il Master Plan falliva miseramente. Pertanto si rivendica il merito di aver aiutato la Brianzacque a poter uscire allo scoperto con il nuovo progetto, abbandonando definitivamente il Master Plan. Così come si rivendica il merito di aver obbligato la Brianzacque ad avere una governance in discontinuità con la precedente e un ricambio tra gli amministratori..
Appare veramente curioso da parte del Sindaco ritenere che in qualche modo il Movimento e il Comitato abbiano voluto i lavori del Master Plan. Abbiamo sempre avversato il management della Alsi (non si confonda il sostegno per la legittimità dell’affidamento del servizio che avrebbe potuto avvenire in suo favore con l’avversione alla scorrettezza che ha caratterizzato la sua gestione) e della Brianzacque.  Abbiamo mandato all’ANAC la variante del progetto Master Plan, mentre in Consiglio a Monza la si approvava. Appena abbiamo avuto sentore che in Brianzacque qualcosa di nuovo si stava muovendo abbiamo appoggiato la relativa progettualità. A noi pare che il Sindaco di Monza abbia abbandonato un progetto indifendibile per accettare quello nuovo, solo dopo che la realizzazione del vecchio progetto era divenuta impossibile per intervento dell’ANAC. Ora non vogliamo dire che via sia della mala fede in tutto ciò, ma ci pare che la confusione su tutta la vicenda sia dalla parte di chi detiene il potere e non di chi è all’opposizione. Da tempo chiediamo la costituzione di una commissione d’inchiesta sulle oscure vicende che hanno coinvolto il sistema idrico brianzolo, senza ottenere ascolto. La vicenda del Master Plan è solo una di queste oscure vicende su cui andrebbe fatta luce.

COMITATO BENI COMUNI MONZA E BRIANZA

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »