Audizione D'Angelis su alluvioni Seveso e vasche di laminazione a Senago. In settimana si è svolto incontro con rappresentanti dei comuni

Massimo De Rosa
Vicepresidente VIII Commissione
Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici
Camera dei deputati

comunicato stampa 

In Commissione Ambiente alla Camera dei deputati, si è tenuta l'audizione del dott. Erasmo D’Angelis, coordinatore della struttura di missione presso la Presidenza del Consiglio contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche.
Durante tale audizione, richiesta dal M5S, abbiamo avuto modo di confrontarci con il dr. D'Angelis che ha valutato con attenzione ed apprezzato le proposte del M5S sulla riprogrammazione degli interventi progettati ormai da anni, ma incompiuti ed ormai obsoleti, verso tecniche più moderne e meno impattanti.

rassegna

Trasparenza e nuovo corso in Brianzacque?

Comunicato stampa  

Dopo il comunicato del 12 luglio scorso, con la presente si intende portare alla Vostra attenzione altri  due fatti che, alla luce del nuovo corso che si sarebbe inaugurato in Brianzacque, dovrebbero essere chiariti al più presto. 
1) Nella seconda metà del 2011 pare che Brianzacque abbia affidato direttamente al dott. Bratta l’incarico di “direzione generale” per l’importo di 75.000 €. L’incarico sarebbe poi stato successivamente rinnovato per l’intero anno 2012 e poi per il 2013, per la cifra complessiva di 150.000 €  per anno. 

rassegna

Besana Brianza - Gravissimo incidente sul lavoro di un operatore Gelsia Ambiente. In rianimazione al San Gerardo

COMUNICATO STAMPA

INCIDENTE SUL LAVORO A BESANA BRIANZA

La mattina di mercoledì 23 luglio, un operatore di Gelsia Ambiente, addetto al servizio di raccolta rifiuti nel Comune di Besana Brianza, è rimasto ferito a seguito del ribaltamento del mezzo che guidava.

Ora è in rianimazione all’Ospedale San Gerardo di Monza, in gravissime condizioni.

Purtroppo sono questi i momenti in cui si comprende che le attenzioni e gli investimenti in sicurezza non sono mai abbastanza e che incidenti sul lavoro accadono anche nei servizi pubblici, come quelli destinati all’igiene ambientale.

rassegna

Monza - Autrodromo. La lista Capelli vince le elezioni per il rinnovo del consiglio di Ac MIlano

di Pier Attilio Trivulzio

Una serata lunga e tempestosa per l'elezione del Consiglio dell’Automobile Club di Milano, dodici ore per lo spoglio di 3.776 schede - 11,13% degli aventi diritto, nel 2008 erano stati il 10,27% - con momenti ad alta tensione. 
A controllare le operazione erano presenti anche gli avvocati della Lista1 “Sport & Rinnovamento”: Geronimo La Russa, escluso dalla candidatura per un “buco” di tre mesi del rinnovo della tessera, ed un collega di studio.
A notte fonda il verdetto: vittoria della Lista1 con Ivan Capelli, Marco Coldani, Pietro Meda, Enrico Radaelli e sonora sconfitta della lista - che l'ex consigliere di Acm, Simonpaolo Buongiardino aveva in sintesi battezzato gerontocomio “240 anni in tre” – con Carlo Edoardo Valli, Bruno Longoni, Michele Nappi, Luca Ronzoni. 

Vittoria che Luca Ronzoni proclamando i vincitori ha definito sub judice. Intenzione, infatti della lista sconfitta è chiedere il controllo del tesseramento di Pietro Meda e Marco Coldani.

Monza - Autodromo. “La sentenza del TAR non riconosce il diritto a chiedere il controllo di legalità sulle attività della pubblica amministrazione"

Comunicato stampa

Il Tar della Lombardia ha respinto il ricorso (vedi sotto) presentato nel 2008 da Comitato per il Parco “A. Cederna”, Italia Nostra Lombardia, Legambiente Lombardia e WWF Lombardia contro la concessione alla Sias che, dando in concessione 140 ettari di un Parco storico per 19 anni, tra l’altro, prevede:

. l’affidamento della concessione a trattativa privata senza il necessario svolgimento di una gara internazionale;
. un canone di locazione - 800.000 euro/anno, ovvero 57 centesimi al metro quadro – decisamente troppo basso rispetto alla consistenza delle strutture date in concessione e al loro utilizzo a scopo commerciale, provocando un grave danno erariale per i comuni di Monza e Milano. Il tutto senza l’obbligo da parte della Sias di fornire la dovuta cauzione finanziaria ai comuni;
. la non conformita’ alla legge quadro 447/95 sull’inquinamento acustico;
. il mantenimento con restauro delle fatiscenti sopraelevate malgrado ne fosse previsto l’abbattimento.

rassegna

Monza - Autodromo. Elezioni Automobile Club Milano: domani è il giorno della verità

di Pier Attilio Trivulzio

É arrivato il momento della verità per l'Automobile Club di Milano, domani sera (22 luglio) sapremo quale delle due liste presentate gestirà il Consiglio per il quadriennio 2014-2018.
In lizza con la Lista 1: Ivan Capelli, Enrico Radaelli e la possibilità di aggiungere nelle caselle vuote Marco Coldani e Pietro Meda; con la Lista 2: Carlo Edoardo Valli, Michele Nappi, Bruno Longoni e Luca Ronzoni.

Votazione non facile per i soci con possibili tensioni e contestazioni
durante lo spoglio.
Tensioni che si sono già fatte sentire a seguito dell’esclusione di due candidati della Listra 1: Geronimo Antonino La Russa e Massimo Ciceri, non ammessi dalla Commissione elettorale perché non in regola con la tessera.

Monza - Inchiesta Autodromo. Sequestrati un appartamento all'ex presidente Viganò e 2,8milioni di euro a Enrico Ferrari

di Pier Attilio Trivulzio

L'inchiesta della Procura di Monza sulla mala gestione dell'Autodromo Nazionale è alle battute finali. Su mandato del sostituto procuratore Walter Mapelli la Guardia di finanza di Monza ha provveduto al sequestro di 2,8milioni di euro depositati su un conto riferibile dell'ex direttore della società di gestione dell'impianto brianzolo, la Sias, Enrico Ferrari e di un appartamento a Monza di proprietà dell'ex presidente della stessa società Claudio Viganò oltre alla somma di € 80.000.

Brianza alluvionata. Come un temporale estivo si trasforma in una calamità naturale

di k.ts.

Giusto un anno fa pubblicavamo un articolo sul rapporto di Legambiente “Alluvioni in Italia” che dedica un capitolo al fiume Seveso (Milano - Il Seveso esonda e la città guarda impotente).

A distanza di un anno, e dopo il temporale di lunedì notte che ha causato l’esondazione del Seveso e di alcuni suoi affluenti, i torrenti Certesa, Lombra, Garbogera, Comasinella, ci sembra opportuno riproporlo ai nostri lettori.

Il rapporto di Legambiente si concentra sugli allagamenti che il fiume provoca a Milano, quando l’acqua incanalata nei condotti di cemento arriva a Niguarda e allaga il quartiere.  Lo stesso meccanismo che si é riprodotto in quest’ultima alluvione.

Lunedì anche la Brianza - che il Seveso attraversa per larghi tratti - ha avuto però la sua parte di “acqua alta”.

La situazione peggiore a Bovisio Masciago, dove il Seveso è straripato in vari punti e in altri ha bloccato il deflusso delle acque meteoriche che scaricano nel fiume, finché l’acqua ha iniziato a zampillare fuori dai tombini allagando le strade, le cantine e i box interrati.

Monza - Autodromo. Elezione nuovo consiglio. Capelli: "Vogliamo che i soci esprimano il voto senza condizionamenti"

di Pier Attilio Trivulzio

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi ieri all'Hotel de la Ville, l'ex pilota di Formula Uno Ivan Capelli ha denunciato pubblicamente operazioni scorrette nelle operazioni di voto per il rinnovo del Consiglio dell'Automobile Club di Milano: “ Abbiamo ricevuto segnalazioni di persone che invitavano i soci Aci a recarsi in delegazione a votare e che ci avrebbero pensato poi loro a far recapitare la scheda al notaio.” - ha detto il rappresentante della lista 1 Sport & Rinnovamento - “Vogliamo che i soci esprimano il voto senza condizionamenti e diffidiamo chi lo sta facendo dal continuare a sollecitare telefonicamente i soci invitandoli a recarsi presso le delegazioni”.

L'Argentina vuole continuare a pagare il suo debito ma non glielo lasciano fare

di k.ts.

Oggi è stata pubblicata come pubblicità a pagamento su diversi quotidiani internazionali, tra cui la Repubblica, una lettera aperta della Presidenza dell’Argentina.

Nel testo la Presidenza argentina spiega la difficile situazione del paese a causa della sentenza del giudice dello Stato di New York, Thomas Griesa che obbliga il paese sudamericano a pagare 1,5 miliardi di dollari entro il 30 giugno 2014 ai fondi avvoltoi.

Tra questi il fondo NML di Paul Singer che investì 48,7 milioni di dollari nel 2008 nei titoli dello stato argentino dichiarati in default, e oggi si vede riconosciuta dalla sentenza del giudice statunitense un pagamento di 832 milioni di dollari, con un guadagno del 1608% in soli 6 anni.

rassegna

Pages

Subscribe to Infonodo RSS