Seregno - Il sindaco di Seregno è rimasto solo Pdl e Lega: faccia un passo indietro

di Gigi Baj da il Giorno del 25/04

IL PDL CONFERMA la sfiducia al sindaco Giacinto Mariani non presentandosi, così come l’intero gruppo della Lega Nord, alla seduta del Consiglio comunale che è stato quindi rinviato: «Abbiamo incontrato il sindaco - ha affermato Chiara Novara coordinatrice del Pdl - al quale abbiamo chiesto di fare un passo indietro. Ora aspettiamo una risposta e soprattutto una motivazione per continuare questa alleanza politica».

ANCHE la tanto attesa mozione di sfiducia dell’opposizione non è stata presentata essendo mancato il determinante apporto dei due consiglieri Maria Teresa Viganò e Leo Servidio (gruppo Apoti) che hanno di fatto salvato ancora una volta Giacinto Mariani dalla capitolazione: «Una situazione amministrativa veramente assurda - hanno dichiarato Piergiorgio Borgonovo (Scelta civica), Mauro Ballabio (Pd) e Gianpaolo Zannin (Idv) - con il sindaco, sfiduciato dal suo stesso gruppo e dagli altri alleati di governo, che non ha la minima dignità e resta attaccato solo alla poltrona». Sulla stessa lunghezza d’onda Giusi Minotti (Fds) e Marco Cajani (Amare Seregno): «Non riusciamo a capire la posizione estremamente blanda del Pdl. Lo scorso anno il gruppo consiliare aveva chiesto con fermezza l’allontanamento del loro consigliere Francesco Gioffrè, oggi di fronte a fatti ben più importanti e gravi dal punto di vista morale che riguardano non solo il primo cittadino ma altri esponenti di spicco della città, preferisce indugiare. Responsabile della situazione che si è venuta a creare non è soltanto Giacinto Mariani ma l’intera maggioranza che ormai non serve più alla città».

MARIA TERESA Viganò e Leo Servidio non se la sono sentita di affossare il sindaco: «I proponenti non hanno ritenuto di contattarci per portare avanti un’azione finalizzata a presentare una mozione di sfiducia, quindi ci siamo ritenuti liberi di agire secondo la nostra coscienza e le nostre valutazioni politiche. Non siamo giustizialisti, facciamo semplicemente un’analisi politica dei fatti». Nessuna dichiarazione da parte del sindaco Giacinto Mariani che l’altra sera in Consiglio si è limitato a rispondere ad alcune interpellanze sollevate soprattutto delle minoranze.
A risentire di questa situazione politica è la città che rischia ormai di precipitare nel caos più totale visto che entro la prossima settimana dovrà essere approvato anche il bilancio consuntivo.

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »