Seregno - Il sindaco Mariani si difende sulla questione «Più Energy»

di Gigi Baj da il Giorno

UNA SEDUTA dedicata all’affaire «Più Energy», la società in cui avevano interessi il sindaco Giacinto Mariani, il comandante dei carabinieri Luigi Spenga e l’industriale Mario Barzaghi, proprietario di una vasta area destinata ad un cambio di destinazione d’uso nel tanto contestato Pgt. È stato lo stesso sindaco a volere affrontare l’argomento: «Non ci sono estremi di reato e quindi sono sereno e continuerò a portare avanti il mio lavoro di amministratore. Nulla vieta ad un sindaco di avere attività imprenditoriali. Nelle indicazioni date all’estensore del Pgt erano contenute proposte avanzate anche da alcuni schieramenti politici». Nella discussione sono stati tirati in ballo anche alcuni conosciuti professionisti del mattone che negli anni passati avevano fatto parte del consiglio comunale: «Il sindaco - ha affermato Piergiorgio Borgonovo di Scelta Civica - non ha risposto ai numerosi dubbi che ancora oggi si insinuano in questa vicenda. In politica non ci sono soltanto le leggi ma sopratutto un obbligo deontologico amministrativo che serve a sgombrare il campo da qualsiasi allusione. Essere imprenditore è legittimo ma se operi con persone che hanno stretti interessi nel Pgt la cosa stride».
«Ci piacerebbe sapere - fa eco Mauro Ballabio capogruppo di Seregno Democratica - chi ha deciso che sull’area Effebiquattro poteva sorgere un edificio di oltre sessanta metri di altezza».

facebooktwitterScribd

Abbonamento a Scambia informazioni

Semi Kattivi

Costruiamo il network

Hai un blog personale,
gestisci un sito di informazione territoriale?
Contatta la redazione e costruisci con noi
un Network indipendente di informazioni.

Leggi tutto »

Pubblica anche tu su infonodo.org!

Pubblica su Infonodo il tuo articolo.

Scopri come partecipare »